Pagine dal libro ‘”Incontro col maestro spirituale” – edito da The Bhaktivedanta Book Trust

Postato il Aggiornato il

La cultura vedica: il varnasrama-dharma. ( Conversazione tra Prabhupada e un giovane nel 1972 )

 Bob: Ho chiesto ai devoti che cosa pensano del sesso, e se devo dire la verità, non credo di poter rinunciare a questo aspetto della vita. Sai, mi sposerò alla fine di quest’estate, verso agosto o settembre, quando tornerò i America. I devoti dicono che moglie e marito dovrebbero avere rapporti sessuali solo per procreare, ma io non riesco proprio a immaginarmi in una posizione simile. Potresti spiegarmi che tipo di vita sessuale si può condurre in questo mondo materiale?

Srila Prabhupada: Il principio vedico vuole che si abolisca completamente la vita sessuale, perché lo scopo della cultura vedica é quello di liberarsi dalla prigionia della materia. Ci sono molti piaceri materiali che ci tengono legati a questo mondo, e fra tutti i piaceri quello sessuale é il più forte. Lo Srimad- Bhagavatam afferma che in questo mondo materiale l’uomo é attaccato alla donna e la donna é attaccata all’uomo : pumsah striya mithuni-bhavam etam. Questo attaccamento non si riscontra solo nella società umana, ma anche in quella animale, infatti é il principio basilare della vita materiale: la donna cerca la compagnia di un uomo e l’uomo cerca la compagnia di una donna. Tutti i romanzi, i film, le rappresentazioni teatrali e perfino la pubblicità non fanno altro che mettere in rilievo l’attaccamento tra l’uomo e la donna. Anche nei negozi vediamo esposti in vetrina la forma di un uomo e quella di una donna. Pravrttir esa bhutanam nivrttis tu mahaphalam. Questo é dunque l’attaccamento che tiene maggiormente legato l’uomo al mondo materiale.

harekrisna

Bob: L’attaccamento tra l’uomo e la donna?

Srila Prabhupada : Sì, perciò se vuoi ottenere la liberazione da questo mondo materiale devi ridurre a zero questo attaccamento. Altrimenti questo legame diventerà sempre più forte e sarai costretto a prendere un’altra nascita, o come essere umano o come essere celeste o come animale, per esempio come un serpente o come un uccello. Sarai costretto a rivestirti ancora di corpi materiali. Perciò non siamo interessati ad aumentare gli attaccamenti, sebbene questo sia lo scopo della società attuale. La cosa migliore é ridurli fino a liberarsene completamente. Il sistema vedico si chiama varnasrama.dharma e mira a ridurre gli attaccamenti, perciò prima di tutto educa i ragazzi a diventare brahmacari, cioé ad astenersi dalla vita sessuale. Nella società vedica ci sono quattro ordini sociali (varna ) e quattro ordini spirituali ( asrama ). Il brahmacarya ( vita di studente celibe ), il grhasta ( vita coniugale ) , il vanaprastha ( vita ritirata ) e il sannyasa ( vita di rinuncia ) sono gli ordini spirituali, mentre gli ordini sociali sono quello delbrahmana ( gli intellettuali ), degli Ksatriya ( gli amministratori), dei vaisya ( i mercanti e i fattori) e dei sudra ( i comuni lavoratori ). Questo sistema é così perfetto che anche colui che ha il desiderio di godere della natura materiale può gradualmente elevarsi fino a raggiungere la liberazione e tornare a Dio. La vita sessuale non é necessaria, dunque, ma poiché tutti ne sono attratti occorre seguire alcuni principi regolatori per imparare gradualmente a distaccarsene.

( Dal fondo si sente cantare, il battito di tamburi esotici, i mrdanga, un forte suono di corni. Qualcuno ride )

Srila Prabhupada: Nello Srimad-Bhagavatam ( 5.5.8 ) é detto:

pumsah striya mithuni-bhavam etam

mitho hrdaya-granthim ahuh

aro grha ksetra-sutapta-vittair

janasya moho ‘yam aham mameti

La vita sessuale, cioé l’attaccamento tra un uomo e una donna, é il principio di base della vita materiale. Quando un uomo e una donna vivono insieme, l’attaccamento aumenta e li spinge a volere una casa ( grha ) , un pezzo di terra (kstra ), dei figli ( suta ), relazioni amichevoli e sociali ( apta ) e il denaro ( vitta ). In questo modo – grha, ksetra, sutapta, vittaih – essi rimangono imprigionati e cadono preda dell’illusione : janasya moho ‘yam. E questa illusione fa loro pensare : aham mameti, “ Io sono questo corpo e qualsiasi cosa relativa a questo corpo è mia.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...